7 modi per raggiungere l’equilibrio interiore.

Lavorate per vivere o vivete per lavorare?

Al giorno d’oggi la vita sembra essere consistere sempre più spesso unicamente nel lavoro. La competizione professionale cresce e fa credere, probabilmente a tutti voi, di dover dare sempre e solo il massimo. Ecco perché, per esempio, accumuliamo straordinari su straordinari. Come se non bastasse, viviamo in un’epoca sovraccarica di informazioni. Sapevate che negli ultimi 30 anni sono state generate più informazioni che nei precedenti 5 millenni? Questa massa di dati provoca la cosiddetta busy lethargy, “letargia indaffarata”, con le seguenti ripercussioni: difficoltà a prendere decisioni, sensazione di arrivare all’esaurimento senza raggiungere nessuno degli obiettivi prefissati.

Se anche voi vi sentite così, di seguito trovate alcuni consigli per uscire da questo circolo vizioso e ritrovare l’equilibrio e l’armonia.

Time for yourself yogi tea

1) Imparate a rallentare: inserite delle pause e imparate a rispettare i vostri ritmi, a capire quando dare il massimo e quando no. Un semplice esercizio di respirazione, inspirando ed espirando profondamente dal naso, può aiutarvi a ritrovare chiarezza e a rilassarvi in pochi secondi.

2) Esplorate i vostri pensieri: riconquistate il controllo decidendo da soli quante informazioni lasciar entrare nella vostra testa. Grazie a dei semplici esercizi di consapevolezza, vi sarà possibile imparare a concentrarvi esclusivamente sul presente. La meditazione mindfulness, inoltre, aiuta a osservare e accogliere emozioni e pensieri senza giudicarli – un’ottima tecnica per lasciare andare i pensieri circolari.

3) Evitate di obbligarvi a seguire a tutti i costi una precisa tabella di marcia: ricavate degli spazi liberi nella vostra agenda, per dedicarvi al vostro equilibrio interiore, per staccarvi dallo schermo del computer e fare una passeggiata nel quartiere, all’aria aperta, a contatto con la natura. Ripensate alla vostra ragione di vita e sentitevi vivi!

4) Praticate tecniche di rilassamento come questo esercizio, che vi aiuta a riconnettervi con il lato calmo e ricettivo del vostro essere:

YTFB_Post_YogaPose_HIBISKUS_2000x1450_P05-a

Yoga semplice per rilassarsi

sedetevi per terra a gambe incrociate, con le spalle diritte e i piedi sul pavimento. Con l’indice della mano destra, coprite la narice corrispondente, respirate lentamente e profondamente dalla narice sinistra. La mano sinistra rimane rilassata in grembo. Gli occhi sono chiusi. Durata: da 1 a 5 minuti.

5) Cercate di dormire a sufficienza: fate in modo di raggiungere fasi di sonno profondo, che hanno un effetto rivitalizzante. Cercate di andare a letto prima delle 22:30 e di dormire in un ambiente buio, senza alcun tipo di distrazione, permettendovi di sprofondare in un intenso relax. Molti problemi rischiano di apparire più grandi se siete stanchi. Trovate qui di seguito alcuni consigli per riposare meglio: Buona notte! I nostri suggerimenti per migliorare il sonno.

6) Se non riuscite a rispettare tutti i punti dell’elenco, non perdetevi d’animo: quello che conta è non perdere mai di vista noi stessi. Abbiamo tutti una lunga serie di impegni, ma le cose riescono meglio (e di solito anche più velocemente) se, ogni giorno, ci prendiamo un po’ di tempo per noi stessi. Potremmo iniziare allineandoci al ritmo naturale della vita.

7) Concedetevi un infuso rilassante: prendetevi il tempo per una buona tisana, ad esempio con erbe come la lavanda e la radice di valeriana o con preziosi oli essenziali. Godetevi l’aroma che sale lentamente, godetevi ogni piccolo sorso. Godetevi il semplice fatto di avere tra le mani una tazza calda