Meditazione per il naso… e i sensi!

Feel Good, Generale |

Con il naso respiriamo e percepiamo gli odori. Il suo funzionamento ha una ripercussione positiva non solo sul processo della respirazione, ma anche sul flusso energetico.

Provare per credere: inspira e, allo stesso tempo, sintonizzati su un odore gradevole nelle vicinanze (un fiore, un olio essenziale, un bastoncino di incenso).

Cerca di far penetrare il flusso d’aria e il profumo lentamente in entrambe le narici.

Apri il più possibile la parte anteriore del naso, in modo che vi possa entrare ancora più aria. Immaginati il naso come una mano che cinge l’aria all’interno del naso per afferrarla e convogliarla verso l’interno. Continua a respirare lentamente e silenziosamente. Il respiro non dovrebbe produrre rumori.

Concentrati sul dolce flusso d’aria e senti come va a toccare proprio l’apertura tra la parte esterna e quella interna delle narici.

Abbandonati al flusso d’aria e al profumo e cerca di capire in quale punto avviene la percezione dell’odore.

Continua a respirare con questo ritmo e dirigi il flusso d’aria verso la parte più alta della cavità nasale. Vista da fuori, è la zona tra le sopracciglia, il punto d’incontro tra naso e fronte. Fai salire l’aria molto in alto attraverso il setto nasale e dirigila verso il lato superiore della cavità nasale. Inspira l’aria più in alto che puoi e percepisci la sensazione.

La parte alta del naso, a cui secondo gli antichi yogi è associato l’“anja” o “terzo” occhio (spirituale, interiore), ospita numerose terminazioni nervose. Si tratta quindi di un’area molto sensibile, in cui l’aria si unisce agli odori in spazi molto ristretti, stimolando l’ipofisi.

Prima che l’aria inspirata scenda verso il ventre, riempiendo i polmoni, andrebbe attivata questa zona nella parte superiore della cavità nasale.

Riempiti quindi i polmoni d’aria lentamente, senza pressioni o fretta. Trattieni il respiro per 2 o 3 secondi e lascia al corpo il tempo di assorbire il prana, l’“energia vitale”, dall’aria profumata. Poi espira e lascia fuoriuscire il respiro in maniera lenta e rilassata.

Ripeti più volte l’esercizio. Impara a sentire e percepire con consapevolezza le zone citate del naso, sia all’esterno (aperture del naso) che all’interno (punto più alto della cavità nasale). Mantieniti vigile e concentrati su di esse durante l’intero processo respiratorio.

Goditi il momento e percepisci le sensazioni in tutto il corpo!

L’accompagnamento perfetto per la meditazione è rappresentato da una buona tazza di YOGI TEA® Per i Sensi. Le nuove creazioni contengono aromi profumati e deliziose essenze.

L’ispirazione di questi particolari infusi è: «Prendersi cura di se stessi, regalarsi del tempo e fermarsi per godersi pienamente il presente nella sua totalità e con tutti i sensi.»

Se vuoi, qui puoi scoprire di più → YOGI TEA® Per i Sensi